Contest per il restauro di un bene trapanese

Le vie dei tesori: contest per il restauro di un’opera d’arte a Trapani

Il 2018 per “Le Vie dei Tesori” è stato un anno di grandi adesioni da parte dei cittadini trapanesi e non solo.

A Trapani si apre un nuovo ciclo: il Festival ha deciso di devolvere il ricavato dell’iniziativa al restauro di un bene artistico. A decidere quale tra quattro importanti opere d’arte della città, saranno gli utenti della rete.

La scelta è tra:

Due preziosi corali manoscritti della Biblioteca Fardelliana

Il coro in legno della chiesa Badia Nuova

La struttura in legno dentro la Cappella della Mortificazione

La scala a chiocciola di Palazzo Riccio.

Le votazioni sono aperte presso l’indirizzo web http://leviedeitesori.com/sondaggio-trapani/.

Manoscritto trapani corale restauro

Corali manoscritti Della Biblioteca Fardelliana

I due preziosi corali manoscritti per le liturgie religiose in pergamena rivestite di pelle si trovano alla Biblioteca Fardelliana e provengono dalla chiesa di San Domenico. Risalgono al XVI secolo e presentano un grave stato di degrado, sia per quanto riguarda l’alterazione dei colori originali, sia per le rilegature in legno e in pelle in alcuni casi mancanti. Alcune pagine hanno delle importanti lacune. L’intervento riguarderà sia la rilegatura sia le pagine interne, in modo da bloccare l’avanzamento del degrado.

Coro delle Domenicane nella chiesa Badia Nuova

Il Coro delle Domenicane di Santa Caterina da Siena, invece, si trova nella chiesa di Santa Maria del Soccorso, detta Badia Nuova. Risale al XVIII secolo, e si trova in pessimo stato di conservazione. Il degrado riguarda sia il coro sia il parapetto. L’intervento riguarderà la struttura lignea, al fine di bloccarne il degrado, sistemare le parti danneggiate o mancanti e trattare il materiale con prodotti che ne blocchino il processo di degrado.

coro chiesa badia nuova trapani restauro
cappella della mortificazione Trapani restauro

Cappella della Mortificazione

La cappella della Mortificazione, con crocifisso ligneo si trova nell’abside della cappella. le colonne lignee, del XVIII secolo, e il sistema di trabeazione si presentano logorata dal corso del tempo e anche richiedono un intervento per migliorarne sia la rifinitura sia il sostegno. L’intervento riguarderà colonne e trabeazione e avrà lo scopo di ristabilire una solidità strutturale, inoltre le superfici saranno rifinite per ridare la perduta resa cromatica.

Scala a chiocciola di Palazzo Riccio

Infine la scala a chiocciola di accesso alla torretta di Palazzo Riccio di San Gioacchino, presenta un avanzato stato di ossidazione dovuto al degrado del ferro di cui è composta. L’intervento previsto servirà a bloccare l’ossidazione del ferro attraverso la pulitura e l’applicazione di prodotti che proteggano il materiale dagli agenti atmosferici.

Scala palazzo Riccio Trapani restauro